Museo Nazionale Svizzero

Museo nazionale Zurigo Il museo di storia culturale più visitato della Svizzera illustra la storia del nostro paese dagli albori ai giorni nostri. La collezione permanente è affiancata da mostre temporanee dedicate a temi di attualità.

logo_black_snm

Il Museo nazionale svizzero (MNS) riunisce sotto lo stesso tetto il Museo nazionale Zurigo, il Castello di Prangins e il Forum della storia svizzera Svitto nonché il Centro delle collezioni di Affoltern am Albis. Con le loro mostre i musei presentano la storia della Svizzera dagli inizi ad oggi e valorizzano l’identità svizzera e la varietà storica e culturale del nostro Paese. Le mostre temporanee su temi attuali offrono ulteriori impressioni. Inoltre l’MNS cura la Casa della corporazione «Zur Meisen» Zurigo e il Museo doganale Cantine di Gandria.

Haeuser_1000

Il XIX secolo è considerato generalmente come il secolo delle nazioni e degli Stati nazionali. Mentre gli altri paesi d’Europa imprimevano una forte accelerazione alla fondazione di monumenti e istituzioni, la Svizzera in quanto giovane Stato federale stentava a imporre l’idea di costituire un museo nazionale. Un’iniziativa tanto audace suscitava uno scetticismo generale. Inoltre, esistevano ragioni del tutto pragmatiche contrarie alla creazione di un museo nazionale: i paesi vicini potevano contare su un nucleo solido rappresentato dalle collezioni appartenenti alle famiglie ducali, reali o imperiali, ciò che non era il caso per la Svizzera. Quasi ognuno dei 25 cantoni che la componevano possedeva le proprie collezioni provenienti dai vecchi arsenali e dai gabinetti delle curiosità, ciò che rifletteva il federalismo del giovane Stato nazionale. È il Consigliere nazionale zurighese Salomon Vögelin che, con una mozione presentata il 9 luglio 1883, lancia il dibattito intorno alla fondazione di un museo nazionale. Animato dal successo di pubblico ottenuto dalla mostra d’arte in occasione dell’Esposizione nazionale svizzera di Zurigo, Vögelin trasmette un postulato al Consiglio federale dai banchi del Consiglio nazionale.

Dopo vivaci discussioni circa la scelta dell’ubicazione del futuro Museo nazionale svizzero, finalmente Zurigo ha la meglio su Lucerna, Basilea e Berna. Combinando diversi elementi storicizzanti del Basso Medioevo e dell’epoca moderna, il giovane architetto Gustav Gull riesce a creare un insieme coerente: il Museo nazionale svizzero, ovvero un’unità strutturale capace di raggruppare le collezioni, le mostre e l’architettura. Peraltro, la riunione sotto un unico tetto di un museo e di una scuola di arti decorative afferma un altro principio importante a quell’epoca: il carattere esemplare del passato in grado di stimolare gli studenti a lavorare con impegno.

galerie

Related posts

Rate and write a review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Zurigo ZH CH
Get directions
Orari: Mercoledì 10–17 Giovedì 10–19 Venerdì 10–17 Sabato 10–17 Domenica 10–17 Lunedì Chiuso Martedì 10–17